Cronaca Europa

San Pietroburgo, kamikaze è un russo di origine kirghiza: Akbarzhon Jalilov

San Pietroburgo, kamikaze è un russo di origine kirghiza

San Pietroburgo, kamikaze è un russo di origine kirghiza

SAN PIETROBURGO – Il kamikaze che ha fatto strage nella metropolitana di San Pietroburgo lunedì 3 aprile sarebbe un cittadino russo di origine kirghisa. 

L’agenzia di intelligence dell’ex repubblica sovietica ha precisato che sta cooperando nelle indagini con le autorità russe. Secondo la stampa britannica, che cita sempre i servizi di sicurezza kirghisi (Gknb), l’attentatore si chiama Akbarzhon Jalilov, è nato a Osh e ha 22 anni (è nato nel 1995).

L’attentato, compiuto alle 14:30 ora locale (le 13:30 in Italia), ha ucciso undici persone e ne ha ferite quaranta. In un primo momento si era indicato come possibile responsabile un uomo dai tratti asiatici e dall’abbigliamento tipico dei musulmani del Caucaso, ma l’ipotesi era stata smentita.

In Russia è alto il pregiudizio verso i russi originari della parte asiatica del Paese e delle ex repubbliche sovietiche, che si integrano con maggiore difficoltà e solitamente svolgono i lavori più umili. Il Kirghizistan è una ex Repubblica sovietica a sud della Federazione russa in cui la maggioranza dei cittadini è di religione musulmana sunnita.


To Top