Blitz quotidiano
powered by aruba

Sandra Kunig trovata morta nel Danubio: era sparita nel fiume da giorni

BOLZANO – Niente da fare per Sandra Kunig, la studentessa di 26 anni scomparsa nelle acque del fiume Danubio martedì 13 settembre. Il corpo privo di vita della ragazza è stato ritrovato nel fiume in Austria lunedì 19 settembre dopo giorni di ricerche. La giovane stava facendo un bagno nel fiume, ma stando ad alcuni testimoni sarebbe stata portata via dalla fortissima corrente subito dopo essersi tuffata.

La giovane italiana era originaria della Valle Aurina e studiava geografia all’università di Vienna. La sera di martedì 13 settembre Sandra era andata al fiume con un amico per fare un bagno, ma è scomparsa nelle acque subito dopo essersi tuffata. Subito è stato dato l’allarme da un passante che ha notato la sua scomparsa e sono iniziate le ricerche della studentessa, in cui sono stati impegnati vigili del fuoco, sommozzatori ed elicottero.

Ricerche che si sono concluse il 19 settembre, quando il suo corpo ormai privo di vita è stato trovato nei pressi della centrale idroelettrica di Freudenau. Ora la procura di Vienna ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane, morta presumibilmente per annegamento dopo essere stata trascinata via da una forte corrente del fiume Danubio.

(Foto Facebook)

Immagine 1 di 2
  • Sandra Kunig trovata morta nel Danubio: era sparita nel fiume da giorni
Immagine 1 di 2