Cronaca Europa

Sbagliano la diagnosi, le cade la lingua: morte orribile per una pensionata

Sbagiano la diagnosi, le cade la lingua: morte orribile per una pensionata

Sbagiano la diagnosi, le cade la lingua: morte orribile per una pensionata

LONDRA – A Patricia Hutchinson, 84 anni, di Darlington è spettata una morte dolorosa: dopo una diagnosi errata, la lingua era ormai in necrosi, con conseguente caduta della stessa, e l’anziana donna non ce l’ha fatta. Susan Bartle e Pauline Rissetto, le figlie, affermano di aver ricevuto dall’ospedale Darlington Memorial, dove era ricoverata la madre, un trattamento inadeguato e il livello d’igiene era scadente.

A causa del problema alla lingua, all’anziana donna avevano inserito una sonda gastrica ma è stato proprio da allora, che la sua salute è peggiorata, sembra che il tubicino fosse troppo lungo. Inoltre, stando sempre al racconto delle figlie, i medici e il personale paramedico, non hanno individuato tempestivamente i sintomi di arterite temporale, detta anche arterite gigantocellulare, un processo infiammatorio che colpisce le arterie di calibro medio o grande e interessa principalmente i vasi che circondano la testa e le tempie.

Una malattia che tendenzialmente colpisce in età avanzata e, se trascurata, può portare a gravi conseguenze: la Hutchinson è stata colpita alla lingua, spalla e testa. L’ospedale si è scusato per il ritardo nella diagnosi; va aggiunto che gli ultimi tre dottori che hanno visitato l’anziana donna al Neasham Road Surgery, avevano scambiato la necrosi alla lingua per mughetto.

To Top