Blitz quotidiano
powered by aruba

Smart tv e pc ci spiano? Ecco come difendersi

ROMA – Smart tv connesse a internet, pc…ci spiano? E’ possibile e non è nemmeno un’ipotesi così remota. Ne sa qualcosa una coppia inglese, come spiega Il Messaggero:

Quello che è accaduto a un’ignara coppia britannica, raccontato da Metro.co.uk, è un episodio decisamente spiacevole. Ad avvertirli sono stati alcuni amici si erano imbattuti, navigando in un sito grafico, in un video che sembrava in tutto e per tutto amatoriale, registrato da una sola telecamera fissa. Peccato, però, che i due non avessero mai girato volontariamente alcun video, e dopo averlo visionato, si erano resi conto dall’angolazione che a registrare era stata la webcam del loro smart tv. L’associazione a cui si è rivolta la coppia per la tutela legale ha aggiunto che ai due non erano mai giunte comunicazioni preventive o richieste di denaro per evitare la pubblicazione del video.

Che fare? Come proteggersi? Prosegue il Messaggero:

Di solito le webcam inviano un segnale luminoso quando entrano in funzione, ma per chi sia un po’ esperto è facile anche spegnere quella luce e registrare in tutta tranquillità. C’è da dire che oggi comunque i sistemi di smart tv e soprattutto le console di gioco sono particolarmente difficili da violare: basti pensare che pare che i terroristi dell’Isis utilizzino le chat della PlayStation per comunicare senza essere intercettati. Senza contare che, a parte casi sporadici, non si ha notizia che questo sistema sia utilizzato in larga scala. Ad esempio, non si conoscono casi di ladri d’appartamento che abbiano hackerato una smart tv prima di compiere un furto. Insomma, se avete in casa una tv con la videocamera o una Xbox con Kinect non è di certo automatico che veniate spiati. Ma la prudenza, in questi casi, non è mai troppa. E per proteggersi, la soluzione più semplice può essere anche quella più efficace: basta coprire l’obiettivo della camera per evitare “ospiti indesiderati”. Inoltre, un dispositivo per “spiare” deve essere acceso. È vero, un hacker può riuscire anche ad accendere un pc a distanza, ma in quel caso, quando ci si allontana, basta chiudere lo sportello del laptop o orientare la web cam verso il muro. Ad oggi esistono varie “barriere” che i produttori di hi-tech mettono sui propri prodotti per evitare questi spiacevoli casi: password, pin, riconoscimenti facciali o delle impronte digitali. Ma è chiaro che, se si ha intenzione di tenere per sé una foto, un video o un documento, il metodo migliore è di conservarlo in un dispositivo che non sia connesso, come una chiavetta usb o un cd. E soprattutto, non salvarlo mai nel “Cloud”, lo spazio di archiviazione gratuito che Apple, Google, Microsoft e altri grandi marchi mettono a disposizione.

Immagine 1 di 5
  • Digitale terrestre, nel 2020 cambieremo tv o decoderFoto Ansa
  • Foto d'archivio
Immagine 1 di 5

TAG: , ,