Cronaca Europa

Stoccolma, attentatore confessa: “Ho agito su ordine diretto dell’Isis”

Stoccolma, attentatore confessa: "Ho agito su ordine diretto dell'Isis"

Stoccolma, attentatore confessa: “Ho agito su ordine diretto dell’Isis”

STOCCOLMA – “Ho agito su ordine diretto dell’Isis”. Rakhmat Akilov, il terrorista islamico che con un camion si è lanciato sulla folla a Stoccolma uccidendo 4 persone e ferendone 15, avrebbe ammesso di essere un combattente dello stato islamico.

Dopo l’arresto del presunto terrorista, un uzbeko di 39 anni, i quotidiani svedesi hanno riportato alcune parole che l’uomo avrebbe detto agli inquirenti. Secondo i media, Akilov avrebbe ammesso di aver agito su ordine dello Stato Islamico e di essere un combattente che voleva “schiacciare gli infedeli”. Queste le sue dichiarazioni:

“Ho agito su ordine diretto dello Stato Islamico…ho schiacciato degli infedeli. I bombardamenti della Siria devono finire”.

Intanto Stoccolma il 10 aprile si è riunita in piazza, guidata dalla sindaca della città, per dire no alla violenza e ribadire la lotta per la pace in Svezia. L’attentato di venerdì 7 aprile ha scosso la popolazione, ma in molti sono scesi in piazza per solidarietà alle vittime e per ribadire di non aver paura dell’Isis e delle sue minacce all’Occidente.

To Top