Cronaca Europa

Svizzera. Cantone Glarona vota in piazza no a divieto burqa

SVIZZERA, GINEVRA – Con un voto in piazza per alzata di mano, i cittadini del cantone svizzero di Glarona hanno domenica detto no al divieto del burqa. La disposizione, proposta da un privato cittadino, prevedeva il divieto della dissimulazione del volto e quindi di indossare un burqa o niqab negli spazi pubblici del cantone.

Stando agli scrutatori, circa i due terzi dei votanti si sono opposti alla misura, come auspicato da Governo e Parlamento cantonali.

Il voto popolare si è svolto in occasione della Landsgemeinde, l’assemblea cantonale politica all’aperto. Questa forma di democrazia, unica nel suo genero, è rimasta in due soli cantoni e si svolge l’ultima domenica di aprile nel cantone di Appenzello e la prima domenica di maggio nel cantone di Glarona (Glarus in tedesco).

Il voto avviene per alzato di mano. In Svizzera, il divieto del burqa o del niqab vige in un solo cantone, il Ticino. La normativa in vigore fa seguito al referendum cantonale del 22 settembre 2013, quando il 65,4% dei votanti ticinesi aveva approvato l’iniziativa popolare che chiedeva di iscrivere nella costituzione cantonale il divieto di dissimulare il volto in luoghi pubblici.

San raffaele
To Top