Blitz quotidiano
powered by aruba

Svizzera, lascia il figlio solo in auto per andare a bere coi colleghi FOTO

GINEVRA – Una donna di 25 anni ha lasciato il figlio solo e chiuso in auto per andare a bere con i suoi colleghi di lavoro. Il piccolo però si è spaventato e ha iniziato a piangere e gridare, attirando l’attenzione dei passanti, che hanno subito allertato la polizia. Gli agenti sono arrivati sul luogo e hanno liberato il bambino e una volta rintracciata la madre l’hanno multata per abbandono di minore. Uno dei passanti però non ha preso bene la semplice multa, rigando così l’auto della donna come rappresaglia, e lei in tutta risposta ha chiesto alla polizia di denunciarlo per vandalismo.

La storia di questa mamma che ha lasciato il figlio da solo in auto per godersi una serata insieme agli amici e colleghi di lavoro arriva da Schaffhasen ed è stata riportata dal sito Metro. La donna ha chiuso il bimbo in auto, per non lasciarlo a casa da solo, ed è andata a bere in un locale. Il bimbo però ha iniziato a gridare, cercando la mamma, e le sue urla sono giunte alle orecchie dei passanti, che hanno cercato prima di liberarlo e una volta constatato che l’auto era chiusa hanno allertato la polizia.

Gli agenti sono così arrivati sul posto e hanno chiamato un meccanico affinché aprisse al più presto le porte della vettura. Poco dopo che il bimbo è stato liberato e consolato dai poliziotti, la mamma è uscita dal locale e ha raggiunto gli agenti, ce l’hanno multata per abbandono di minore. Solo una multa, questa la punizione, e così uno dei passanti che ha soccorso il piccolo ha dato in escandescenza e ha rigato furioso l’auto della donna, che per tutta risposta si è subito rivolta alla polizia dicendo di volerlo denunciare per vandalismo.ù

Immagine 1 di 1
  • Svizzera, lascia il figlio solo in auto per andare a bere coi colleghi FOTO
Immagine 1 di 1

PER SAPERNE DI PIU'