Cronaca Europa

Svizzera, tre italiani morti in una casa a Unterseen. Polizia: “Reato violento”

Svizzera, tre italiani morti in una casa a Unterseen. Polizia: "Reato violento"

Svizzera, tre italiani morti in una casa a Unterseen. Polizia: “Reato violento”

GINEVRA – Tre italiani sono stati trovati feriti e in un lago di sangue nella casa di Unterseen, il cantone di Berna in Svizzera, dove vivevano da 10 anni. Si tratta di una coppia di origini napoletane e del fratello della donna. I coniugi sono morti poco dopo l’arrivo degli agenti della polizia, mentre il fratello ha prima cercato di attaccare gli agenti ed è poi deceduto in ospedale per la gravità delle sue ferite. La polizia svizzera non ha diffuso i nomi delle tre vittime, ma ha dichiarato che si tratta di un “reato violento“, anche se le dinamiche e il movente non sono ancora chiare.

Il ritrovamento dei tre corpi, come riporta il sito del quotidiano Berner Zeitung, è avvenuto la mattina del 22 aprile nella casa di Unterseen dove la coppia napoletana viveva da oltre dieci anni. L’uomo lavorava in una ditta del luogo ed era prossimo alla pensione, tanto che la coppia prevedeva di tornare in Italia. A vivere con loro anche il fratello della donna, che all’arrivo della polizia nonostante le gravi ferite ha cercato di attaccare gli agenti.

La pattuglia aveva trovato nella casa, situata in una palazzina di un quartiere residenziale, tre persone con gravi lesioni. Nonostante i tentativi di rianimazione la coppia è deceduta sul posto, mentre il fratello è stato trasportato in ospedale, dove è morto poco dopo. Movente e dinamiche della tragedia non sono note.

To Top