Blitz quotidiano
powered by aruba

Svizzera, vegano rifiutato dall’Esercito. E non per il cibo

Svizzera, un giovane è stato rifiutato dall'Esercito perché vegano. O meglio: non per la sua alimentazione...

ROMA – Svizzera, vegano rifiutato dall’Esercito. E non per il cibo. Un giovane svizzero è stato rifiutato dall’Esercito perché vegano. O meglio: non per via della sua alimentazione ma perché questo 19enne ha fatto presente che mai e poi mai avrebbe indossato stivali in pelle. Ecco cosa racconta Ticino News:

Antoni Da Campo è un 19enne vodese che ha una particolarità, è vegano, e un sogno, fare il servizio militare. “La scuola reclute la vedo come un’esperienza che mi può portare tanto” afferma il giovane. Il suo sogno si è però infranto al centro di reclutamento della Blècherette, a Losanna, i cui medici decidono sull’abilità o meno al servizio militare. Antoni, che è in perfetta salute, è infatti stato dichiarato inabile. Non a causa della sua alimentazione vegana, bensì del suo rifiuto di portare gli stivali in pelle.

“L’Esercito vive grazie all’efficacia delle grandi unità e quindi non può adattarsi a ogni singolo individuo” ha affermato un portavoce della base logistica dell’Esercito, sentito da 24 heures. Se una persona non è pronta a fare un compromesso con le proprie convinzioni, deve quindi rinunciare al servizio militare. Un principio che vale anche per la protezione civile. Ma Antoni Da Campo non si arrende ed è pronto a lanciarsi in una battaglia legale. Il giovane vegano spera in una decisione che possa fare giurisprudenza e contribuire così alla causa di coloro che si battono per la difesa degli animali in Svizzera.


PER SAPERNE DI PIU'