Cronaca Europa

Terrorismo, allerta per centrali nucleari in Francia. Esperti: “Troppo vulnerabili”

terrorismo-centrali-nucleari-francia

Terrorismo, allerta degli esperti per centrali nucleari in Francia: “Troppo vulnerabili

PARIGI – Rischio attentati alle centrali nucleari francesi: sono troppo esposte e vulnerabili di fronte ai rischi del terrorismo. L’allarme arriva da un rapporto dell’organizzazione ambientalista Greenpeace pubblicato in esclusiva dal quotidiano Le Parisien.

Per 18 mesi, precisa il giornale parigino, l’organizzazione non governativa ha fatto lavorare sette esperti internazionali sulla protezione del parco nucleare d’Oltralpe rispetto al rischio attentati. I sette esperti di nucleare e terrorismo, provenienti da Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti, hanno analizzato le 19 centrali nucleari francesi, e le loro “conclusioni sono preoccupanti”.

“Siamo dinanzi a un deficit storico della protezione dei nostri impianti, in particolare delle piscine di raffreddamento“, avverte Yves Marignac, uno dei relatori del rapporto. Del resto all’epoca dell’inizio del programma nucleare francese si poneva molta importanza solo sui rischi nel cuore del reattore, e non nelle piscine.

Per Yannick Rousselet, capo della campagna di Greenpeace, “si tratta di avvertire l’opinione e i poteri pubblici, non certo di dare idee ai malintenzionati”.

Oggi, il direttore generale dell’organizzazione, Jean-Francois Juillard, consegnerà sette copie del rapporto ad alti funzionari di istituzioni e governo incaricati di questioni di difesa e sicurezza.

Il rapporto non è stato diffuso interamente subito, precisa Le Parisien, perché le conclusioni sono talmente preoccupanti che “gli esperti di Greenpeace hanno deciso di diffonderne al momento solo una versione ‘light’, priva delle informazioni più sensibili.

 

 

 

To Top