Blitz quotidiano
powered by aruba

Terrorista Colonia? Solo un pusher: nitrato per fare ecstasy

Si temeva che quella sostanza potesse essere utilizzata per fabbricare delle bombe, e invece l'uomo ha confessato che serviva per preparare droga

ROMA – Terrorista Colonia? Solo un pusher: nitrato per fare ecstasy. Si è presentato spontaneamente alla polizia l’uomo che aveva acquistato nitrato d’ammonio in un negozio per fai da te nei pressi di Colonia. Si temeva che quella sostanza potesse essere utilizzata per fabbricare delle bombe, e invece l’uomo, 44 anni, ha confessato ai poliziotti che il prodotto chimico serviva per preparare droga. Conferma arrivata anche dalla perquisizione che gli agenti hanno compiuto nella sua abitazione, dove hanno trovato grandi quantità di marijuana.

L’indagine è ancora in corso ma l’uomo, che non ha alcun trascorso che lo leghi al terrorismo, è stato nel frattempo rilasciato. L’allarme era scattato dopo la denuncia del titolare del negozio, insospettito dall’acquisto avvenuto a poco meno di due settimane dalla sfilata dei carri allegorici, momento culminante del famoso Carnevale di Colonia.

Gli inquirenti, prima di chiarire l’equivoco, avevano anche preso in considerazione anche l’ipotesi di annullare la sfilata dei carri del Carnevale di Colonia, in programma l’8 febbraio. Da un lato volantini illustrativi in arabo per spiegare ai profughi come funziona il Carnevale tedesco, dall’altro una sorta di Daspo per coloro che sono sospettati di aver compiuto reati nella notte di Capodanno a Colonia. La Germania divide le forze nella speranza che il trasgressivo Carnevale tedesco, che ha nelle città lungo il Reno i suoi momenti più intensi, trascorra senza incidenti.

A Colonia, ma anche a Bonn, polizia e funzionari pubblici stanno distribuendo volantini in lingua araba nei quali viene spiegata la tradizione del Carnevale, cosa accade in quei giorni di festa, perché ci si maschera e quali comportamenti più libertini sono tenuti da chi vi partecipa. Alla spiegazione culturale si affiancano le misure di sicurezza. Oltre alle iniziative già annunciate nei giorni scorsi, fra cui l’istituzione di un punto di raccolta di sicurezza per le donne nel centro della città, la polizia di Colonia ha reso noto di aver impartito il divieto d’ingresso nelle aree più sensibili delle manifestazioni a coloro che sono sospettati di aver compiuto reati durante la notte di Capodanno e a chi, negli anni scorsi, è finito nelle liste della polizia per comportamenti non ortodossi. L’evento clou del Carnevale di Colonia è la sfilata dei carri allegorici dell’8 febbraio.