Cronaca Europa

Torturato fino alla morte da setta: Jimmy Prout costretto a mangiare un suo testicolo

Torturato fino alla morte da setta: Jimmy Prout costretto a mangiare un suo testicolo

Jimmy Prout

NEWCASTLE – A Newcastle in Inghilterra, il 45enne Jimmy Prout è stato torturato, costretto a mangiare un suo testicolo e poi ucciso. Prout, padre di due figli, per mesi è stato vittima di abusi da parte di una “Dark Age”, una gang di 4 persone che lui, ingenuamente, considerava come degli amici.

Nel Tribunale di Newcastle, durante il processo è emerso che tra Prout e gli aguzzini Ann Corbett, 26 anni, Zahid Zaman, 43 anni, Myra Wood, 50 anni, Kay Rayworth, 56 anni, si era stabilito una sorta di strano rapporto che aveva in sé gli aspetti di una setta malefica, che su di lui aveva totale controllo.

Diversi eventi avvenuti alla fine del 2015 avevano generato delle tensioni che portarono a diverse aggressioni nei confronti di Prout, incluso l’avergli tolto dei denti con un martello e uno scalpello. Il pm Paul Greaney ha dichiarato:”Per un periodo di tempo, Jimmy Prout non è stato solo maltrattato ma torturato”.

I quattro imputati hanno partecipato tutti alle violenze su Prout, infliggendogli o aiutando a ferire l’uomo fino alla morte. Prout è morto il 9 febbraio 2016. Il suo corpo venne scaricato a 100 metri dalla sua abitazione. Prima che venisse ritrovato ha iniziato a decomporsi ed è stato mangiato dagli animali. Nel frattempo, i 4 criminali chiedevano in giro se qualcuno avesse visto Prout, un uomo tranquillo che conduceva una vita tranquilla e che era padre di due bambini di sei e otto anni.

To Top