Cronaca Europa

Turchia, sub inglese trova 13 monete antiche: arrestato, rischia 3 anni di carcere

Turchia, sub inglese trova 13 monete antiche: arrestato, rischia 3 anni di carcere

Turchia, sub inglese trova 13 monete antiche: arrestato, rischia 3 anni di carcere

ROMA – In Turchia, un turista inglese 52enne è stato arrestato per aver recuperato dai fondali marini 13 monete antiche e cercato di portarle nel Regno Unito: ammanettato all’aeroporto di Milas-Bodrum, ora rischia tre anni di carcere.

Toby Robyns, dopo aver trascorso le vacanze a Turgutreis con la famiglia, è stato arrestato all’aeroporto quando lo staff della sicurezza ha ritenuto che le 13 antiche monete, all’interno del bagaglio a mano, fossero un “reperto storico”.

Robyns, conducente di ambulanza a Southwick, West Sussex, padre di cinque figli, ha recuperato le monete mentre praticava snorkeling. “Erano tra le rocce e la sabbia”, ha dichiarato James Stoneham, un amico di famiglia, a The Sun.

Attualmente Robyns, che sembra fosse ignaro del valore dei manufatti, è detenuto nel carcere di Milas e per il processo dovrà aspettare da quattro a sei settimane, poiché è il periodo delle ferie giudiziarie, spiega il Daily Mail.

Il turista ha trovato le monete a circa sei km dall’isola di Yassi Ada, fuori dalla costa di Bodrum, dove sembra che tra il IV e XVI secolo, sia avvenuti dei naufragi; è possibile che il recente terremoto di magnitudo 5,3 nella regione possa aver spostato le monete più vicino alla riva.

Un portavoce del Foreign Office ha detto:”Stiamo assistendo un cittadino britannico dopo il suo arresto a Bodrum e rimaniamo in contatto con la famiglia e le autorità turche”.

To Top