Cronaca Europa

Ue. Moscovici, ”Il rischio politico è il populismo anti-euro”

Pierre Moscovici

Pierre Moscovici

BELGIO, BRUXELLES – “I rischi politici” che pesano sulle prospettive di crescita “sono presenti in tutta l’Unione europea e hanno un nome molto chiaro: populismo anti-europeo, con questa volontà, che considero assurda e pericolosa, dovunque essa sia e che è presente in Francia prima che in Italia, di voler uscire dall’euro e dalla Ue” Lo dice Pierre Moscovici, commissario ue per gli affari economici rispondendo ad una domanda sull’Italia.

L’ uscita dall’euro e dalla Ue, aggiunge Moscovici, “sarebbe una causa di impoverimento per queste economie, comporterebbe il ritorno assicurato di un’inflazione che penalizzerebbe gli strati sociali medi e popolari e comporterebbe un’esplosione dei tassi d’interesse del debito”. “E’ qualcosa che bisogna evitare”, aggiunge, promettendo “l’impegno della Commissione contro i populisti e le assurdità della lotta anti-Europa e anti-euro”.

Moscovici ha poi detto che i lavori per la preparazione della relazione sul debito dell’Italia, che sarà presentata nelle prossime settimane, “sono in corso” e in questo contesto “si terrà conto di tutti i fattori che possono spiegare perchè il Paese non rispetta la regola sul debito”. Così Moscovici ha risposto a chi gli chiedeva se è stato scongiurato il pericolo di apertura di una procedura contro l’Italia per debito eccessivo.

To Top