Blitz quotidiano
powered by aruba

United Airlines: piloti ubriachi arrestati prima dell’imbarco

LONDRA – Due piloti della compagnia aerea americana United Airlines sono stati arrestati nella giornata di sabato a Glasgow dalla polizia locale poichè sorpresi in presunto stato di ubriachezza poche ore prima d’imbarcarsi su un volo con 144 passeggeri che avrebbe dovuto vederli ai comandi sulla rotta fra la città scozzese e lo scalo di Newark, presso New York.

La notizia, riferita dai media britannici sulla base di un comunicato degli investigatori, è stata confermata anche dalla United, che ha annunciato l’immediata sospensione dei due piloti, di 45 e 35 anni. Entrambi sono in attesa di comparire dinanzi alla Corte di Paisley, un sobborgo di Glasgow, per rispondere dell’accusa di aver violato la legge sulla sicurezza dei trasporti in Gran Bretagna. Un caso analogo aveva coinvolto neppure un mese fa, sempre a Glasgow, due piloti canadesi della Air Transat.

“I due piloti sono stati rimossi dal servizio – ha detto un portavoce della compagnia aerea – Stiamo cooperando con le autorità e abbiamo avviato un’indagine interna. La sicurezza dei nostri clienti e dell’equipaggio è la nostra priorità”.

Non è la prima volta che la cronaca ci riporta casi di piloti alticci: il 18 luglio scorso due canadesi, Jean-Francois Perreault, 39 anni, e Imran Zafar Syed, 37, sono stati arrestati mentre si preparavano per mettersi alla cloche di un volo intercontinentale su un velivolo della Air Transat. Anche in quel caso furono fermati all’aeroporto di Glasgow, da dove sarebbero dovuti partire per Toronto, con 250 passeggeri a bordo.


TAG: ,