Blitz quotidiano
powered by aruba

Università, nelle migliori cento d’Europa solo due italiane

ROMA – Solo due università italiane, la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore Sant’Anna, sono entrate nella classifica europea delle migliori cento, classifica in cui primeggiano gli atenei inglesi seguiti da quelli tedeschi e svizzeri.

La classifica, redatta dal The Times Higher Education, rivista londinese, vede primeggiare un tris inglese: Oxford, Cambridge, Imperiale College di Londra. Tra le prime cento svettano anche molte bandierine tedesche, svedesi e anche svizzere. E bisogna arrivare alla cinquantesima posizione per scovare la nostra Scuola Normale Superiore di Pisa mentre si piazza al novantesimo la Scuola Superiore Sant’Anna.

I due atenei pisani dunque sono gli unici italiani a superare la severa valutazione del settimanale specializzato in notizie e approfondimenti sul mondo dell’università e dell’istruzione superiore che valuta sulla base di indicatori di prestazione che comprendono ricerca, formazione, trasferimento tecnologico, registrando brevetti e favorendo la nascita di imprese spin-off, notorietà e reputazione sui media. E rispettando questi requisiti altri 17 atenei italiani sono stati posizionati nella parte della classifica che si snoda tra il 100 e il 200 posto.

Qui troviamo l’Università di Trento (tra la 100 e la 110) seguita dal Politecnico di Milano e dall’Università di Bologna (tra 110 e 120); segue la Sapienza di Roma (tra 120 e 130); le Università di Padova e di Trieste (tra la 141 e la 150); l’Università di Milano e di Torino (tra la 150 e la 160); la Federico II di Napoli e l’Università di Pavia (tra la 160 e la 170); l’ Università di Firenze, di Milano Bicocca, di Verona (tra la 170 e la 180); il Politecnico di Torino (tra la 180 e la 190); l’ Università di Modena e Reggio Emilia, Roma Tor Vergata, Roma III (tra la 190 e la 200).