Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Nizza, nonno Gaetano Moscato: “Io qui grazie a mio nipote”

NIZZA – Quando ha visto quel tir arrivare a tutta velocità sulla Promenade di Nizza il suo primo pensiero è stato per i due nipotini che aveva vicino. Li ha spinti via, con tutta la forza, più lontano possibile dal camion della morte. Solo a quel punto ha pensato a lui. Si è gettato dal lato opposto, ma lo ha fatto con una frazione di secondo di ritardo. La gamba di Gaetano Moscato, pensionato di Ivrea di 71 anni, è stata tranciata di netto dal tir condotto dal terrorista. Illesi i suoi due nipoti.

Gaetano, nonno eroe, se l’è cavata. Ha perso una gamba e ai microfoni di Repubblica dice “sto bene, ma in qualche modo dovrà essere sostituita”. Soprattutto stanno bene i nipoti, e questo sembra contare più di tutto per lui. Ed è stato proprio uno dei due nipoti, un ragazzino di 12 anni, ad essere in qualche modo decisivo nel salvargli la vita. “Il mio nipotino di 12 anni ha avuto la prontezza di spirito di chiedere alle persone una corda, per fermarmi l’emorragia della gamba”.

Il video realizzato da Giulia De Stefanis per Repubblica.it

Immagine 1 di 34
  • Attentato Nizza, è stata una poliziotta a uccidere il killer
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 34