Blitz quotidiano
powered by aruba

Violenze al parco acquatico: ora donne separate da uomini

BERLINO – Il parco acquatico tedesco di Arriba, a Norderstedt, nella regione dello Schleswig-Holstein, teatro di due episodi di stupro da parte di immigrati ha annunciato un piano per separare gli uomini e le donne. Il piano comporterà il divieto a uomini e adolescenti di utilizzare gli scivoli nello stesso momento in cui l’ingresso sarà consentito solo a donne, ragazze e bambini.

La decisione è stata presa dopo che la polizia ha arrestato due richiedenti asilo dall’Afghanistan per due episodi di violenza ai danni di due ragazze compiute proprio sugli scivoli del parco.

Le ragazze, che hanno tra i 14 e i 18 anni, stavano utilizzando gli scivoli d’acqua, ma i loro aggressori, due giovani afghani di 14 anni e 34 anni, le hanno aspettate in fondo allo scivolo e le hanno poi aggredite . Gli accusati sono stati arrestati con l’accusa di stupro.

Prima di allora, il parco di divertimenti è stato al centro di problemi simili quando quattro adolescenti tra i 15 e i 17 anni sono state molestate sugli scivoli da un gruppo di richiedenti asilo. Sette ragazzi avevano bloccato la discesa con i loro materassini e hanno poi iniziato a palpare le ragazze sul seno, mettendo le mani tra le gambe.

A quel tempo Ruud Swaen, presidente di Arriba, 55 anni, si è rammaricato per quello che era successo e ha aggiunto: “Faremo di tutto per assicurare che una cosa del genere non accada in futuro”.

Ma le violenze si sono ripetute, anche se nel frattempo nel parco acquatico sono arrivati gli addetti che dividono gli uomini dalle donne sugli scivoli. Sono state anche aggiunte telecamere di sicurezza e sono stati assunti funzionari della sicurezza in borghese, con indosso un costume come i bagnanti, per sorvegliare la piscina.

La Germania ha speso centinaia di migliaia di euro per creare e distribuire volantini in diverse lingue rivolti ai richiedenti asilo, iper informarli delle norme di comportamento corretto nei confronti delle donne.

In Germania ci sono stati diversi attacchi sessuali nelle piscine. Nella vicina Austria un richiedente asilo iracheno è in attesa di processo per lo stupro brutale di un ragazzo in uno spogliatoio. In Germania la situazione rimane tesa in seguito le violenze di massa contro centinaia di donne a Colonia nella notte di Capodanno.

Immagine 1 di 2
  • Bolzano, tabaccaia aggredita e minacciata: "Ti violento" 2
Immagine 1 di 2

PER SAPERNE DI PIU'