Blitz quotidiano
powered by aruba

Webcam mostra su smartphone i ladri che entrano in casa e..

Vede un ladro entrare nella sa abitazione mentre è in vacanza, lo scopre grazie alla webcam e manda il vicino per prenderlo con le mani nel sacco.

LONDRA – Con la webcam collegata al suo smartphone vede in diretta il ladro che gli è entrato in casa, avverte un vicino e lo fa arrestare.

David Pearce era andato in vacanza con la famiglia in Francia, ma non era tranquillo. Una assenza di due settimane gli sembrava eccessiva e lo inquietava. Aveva installato da poco un sistema di telecamere collegato via internet al suo smartphone, che consultava di continuo, nervosamente, si potrebbe dire a ogni pie’ sospinto.

Così ha ha visto che due uomini stavano tentando di entrare nella sua casa a Twickenham, nella campagna a ovest di Londra. Ha chiamato immediatamente i vicini che hanno reagito da coraggiosi e si sono precipitati nella casa del vicino e amico.

Il loro arrivo ha messo in allarme i ladri e ne ha fatto fuggire uno ma a Dorian Puka, 21 anni, di origini albanesi senza regolare permesso di soggiorno, è andata male ed è stato catturato mentre si nascondeva in un cespuglio.

La polizia, che nel frattempo era arrivata a gran velocità, lo ha sottoposto alla prova del Dna, che lo ha incastrato e ha permesso di associarlo a un’altra irruzione simile. Un mese prima infatti, aveva fatto irruzione in un altro appartamento, portando via un bottino di circa 20 sterline: non si era accorto che aveva perso un guanto nel giardino, che gli è stato poi fatale.

Puka si è dichiarato colpevole per entrambi i reati, è stato condannato a nove mesi di reclusione dal tribunale di Isleworth ed ha già firmato i fogli per l’espulsione dal suolo britannico non appena avrà scontato la pena. Durante il processo, il giudice ha ricordato allo scassinatore:

“Chi entra nelle case degli altri in questo Paese va in prigione. Lei ha agito con un complice e questo conferma che il reato era premeditato. Non ho il potere di espellerla ma se lo avessi avuto, lo avrei certamente fatto”.

Puka, senza fissa dimora, verrà espulso nei prossimi due mesi.


PER SAPERNE DI PIU'