Cronaca Europa

YOUTUBE Londra, Andreea Cristea si tuffa nel Tamigi. Era a Londra per festeggiare…

  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv01
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv2
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv03
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv04
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv01
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv2
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv03
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv04
  • YOUTUBE Attentato Londra, l'architetta si tuffa nel Tamigi per scampare al suv

LONDRA – Si chiama Andreea Cristea, architetta rumena di 29 anni, la donna che si è lanciata nel Tamigi per evitare l’assalto terroristico di Westminster. Si trovava a Londra in vacanza con il fidanzato per festeggiare il compleanno che, è facile immaginare, non dimenticherà per il resto della sua vita.

Salvata dalle acque del Tamigi, l’architetto è ricoverata ancora in gravi condizioni al reparto di terapia intensiva. Al momento dell’attentato, con il futuro marito Andrei Burnaz che ha riportato una frattura al piede, passeggiava sul ponte di Westminster: erano circa le 14:40 quando il terrorista armato di coltello, a bordo di un suv percorreva a folle velocità il ponte a pochi metri dalla torre dell’orologio che sormonta il Parlamento britannico, e su cui si trovava la coppia, dando inizio al pomeriggio di terrore in cui sono morte quattro persone.

Non è ancora chiaro se la Cristea sia caduta o sia stata lanciata nel Tamigi ma alcuni report iniziali suggeriscono che si sia tuffata per sfuggire al suv del terrorista e un video ha catturato lo scioccante momento. Un testimone, Michael Adamou, 25 anni e autista di bus, sostiene che la donna si sia lanciata: “Prima ho visto due persone senza vita sul selciato, poi un uomo correva dietro di me urlando che la moglie si era tuffata nel fiume per evitare di essere presa dal 4×4”.

To Top