Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Femen si “impiccano” per protesta contro Rohani

Le Femen hanno protestato contro la visita del presidente iraniano in Francia simulando un'impiccagione ad un ponte sotto la Tour Eiffel

PARIGI – Femen si “impiccano” per protestare contro la visita del presidente iraniano Hassan Rohani in Francia. L’ultima manifestazione choc del gruppo femminista ucraino è avvenuto giovedì mattina.

Proprio nelle ore in cui il leader politico della Repubblica Islamica veniva ricevuto con gli omaggi militari agli Invalides (il complesso napoleonico nel cuore di Parigi) poco distante, ad un ponte ai piedi della Tour Eiffel, le attiviste in topless simulavano un’impiccagione con tanto di bandiera iraniana.

Quale fosse l’obiettivo lo hanno spiegato loro stesse: “Farlo sentire a casa”. Un modo, insomma, per protestare contro le condanne a morte e le violazioni dei diritti umani in Iran, uno tra i Paesi più liberticidi secondo Amnesty International e diverse altre organizzazioni non governative.

A Parigi in mattinata Rohani ha incontrato il premier Manuel Valls, i ministri degli Esteri e dell’Economia Laurent Fabius e Emmanuel Macron, nonché rappresentanti del mondo dell’economia e della Confindustria (Medef) con cui sono stati conclusi numerosi contratti.

Nel pomeriggio è poi stato ricevuto dal presidente Francois Hollande. All’Eliseo il pranzo ufficiale è saltato per evitare che si dovesse servire acqua al posto del vino, onde non urtare la religiosità musulmana del capo di Stato iraniano.

A differenza di Roma, che ha inscatolato le statue di per non urtare la sensibilità (?) dell’ospite, Parigi si è rifiutata di pranzare ad acqua e ha optato per una neutrale merenda con croissant e succo d’arancia.

 

(Foto Lapresse)

Immagine 1 di 5
  • YOUTUBE Femen si "impiccano" per protesta contro Rohani 5
Immagine 1 di 5


PER SAPERNE DI PIU'