Blitz quotidiano
powered by aruba

Droga. Sequestro 450 kg marijuana a Brindisi, un arresto

Nel doppiofondo di un furgone sbarcato a Brindisi da un traghetto proveniente dall'Albania, la polizia di frontiera ha trovato e sequestrato 450 chilogrammi di marijuana che, se immessi sul mercato, avrebbero avuto un valore commerciale di circa 5 milioni di euro. L'autista, Perlat Carcani, di 47 anni, di Valona, è stato arrestato.

BRINDISI -Nel doppiofondo di un furgone sbarcato a Brindisi da un traghetto proveniente dall’Albania, la polizia di frontiera ha trovato e sequestrato 450 chilogrammi di marijuana che, se immessi sul mercato, avrebbero avuto un valore commerciale di circa 5 milioni di euro. L’autista, Perlat Carcani, di 47 anni, di Valona, è stato arrestato.

Il mezzo, un Iveco Daily, è giunto al porto di Brindisi martedi sera a bordo della motonave Red Star I. Dai controlli è emerso che era già stato in Italia due volte nel febbraio 2015 e una terza volta nell’agosto del 2015.

All’interno del veicolo c’erano anche un trapano avvitatore, due cartucce di silicone, un taglierino e un martello che, secondo gli investigatori, erano serviti a sigillare l’intercapedine in cui era nascosta la droga.

Il conducente ha dichiarato di non sapere nulla del reale contenuto del cassone, ma di aver avuto incarico di recarsi a Pontassieve (Firenze) per prelevare un carico di mobili: avrebbe ricevuto, una volta in patria, un compenso di 250 euro.