Blitz quotidiano
powered by aruba

Donne sul treno senza biglietto aggrediscono carabinieri

Le due donne, cittadine nigeriane di 26 e 29 anni residenti a Torino, alla fine sono state arrestate e portate in carcere. Sono accusate di resistenza e violenza a pubblico ufficiale

TORINO – Sorprese dal controllore sul treno senza biglietto, aggrediscono i carabinieri arrivati per farle scendere dai vagoni. E’ successo martedì mattina intorno alle 10:40 su un convoglio in viaggio tra Torino e Carmagnola, in Piemonte.

Le due passeggere, due donne nigeriane di 26 e 29 anni residenti a Torino, ci informa Giuseppe Legato sul quotidiano La Stampa, sono state sorprese dal controllore sul treno senza biglietto. A quel punto lui le ha invitate a scendere alla stazione. Ma loro si sono opposte.

Così il controllore si è visto costretto a chiamare i carabinieri. Ma a loro non è andata molto meglio. Nemmeno loro sono riusciti a convincere le donne, che, scrive Legato su La Stampa,

“si sono rese protagoniste di una vera e propria aggressione ai danni di cinque militari”.

Alla fine i cinque carabinieri intervenuti hanno dovuto fare ricorso alle cure in ospedale.

Le due giovani donne, invece, sono state arrestate alla stazione di Moncalieri e condotte in carcere con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Sono in attesa del processo che si celebrerà con rito direttissimo. 

In casi simili le regole di Trenitalia sono chiare: salire su un treno senza biglietto costa il prezzo intero del biglietto (tariffa base) più un sovrapprezzo che dipende dalle modalità di pagamento.

Il sovrapprezzo, infatti, è di 50 euro se si paga subito al controllore o entro 3 giorni in biglietteria, di cento euro se si paga entro 15 giorni, di 200 euro se si paga oltre i 15 giorni ma entro i 60 giorni. In questi ultimi casi bisogna poi aggiungere 5 euro come costo di recupero.


TAG: ,