Blitz quotidiano
powered by aruba

Trani. Bodyguard in fin di vita dopo aggressione pusher

TRANI – Due persone sono state fermate e altre due arrestate dai carabinieri con l’accusa di aver gravemente ferito con coltellate e colpi di pistola il bodyguard di un locale che aveva impedito ai quattro di entrare nella struttura nella quale – secondo le indagini – il gruppo avrebbe voluto spacciare droga.

La vittima, il 40enne Sabino Caccavo, è ricoverato in rianimazione dal 12 agosto scorso, giorno dell’agguato avvenuto a Bisceglie. E’ stato sottoposto ad intervento chirurgico, ma le ferite riportate sono così gravi, a fegato, intestino e torace, che “è vivo per miracolo”, ha detto il procuratore reggente di Trani, Francesco Giannella in una conferenza stampa.

Le quattro persone finite in manette sono: Giosuè Caterino e Nicola De Vincenzo, fermate – si è appreso oggi – pochi giorni dopo il ferimento. Nei confronti di Mauro Leuci e Paolo De Gennaro è stata eseguita una ordinanza di custodia cautelare. Sono tutti di Bisceglie, hanno età fra i 25 e 30 anni e precedenti penali.