Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto. Intersos, sostegno psicologico e sociale a sfollati

ROMA – Due postazioni di ascolto e supporto psicologico, sostegno sociale e attività ricreativa presso i campi tendati di Accumoli e Scai, più un team mobile impegnato a raggiungere le frazioni e i nuclei familiari più isolati, per non lasciare nessuno solo.

È l’intervento promosso dall’organizzazione umanitaria italiana INTERSOS, in collaborazione con l’associazione di psicologi volontari Psy+ Onlus, a sostegno della popolazione colpita dal terremoto che nel centro Italia.

“Come organizzazione umanitaria impegnata nel mondo per portare aiuto alle vittime di violenze e disastri naturali, abbiamo sentito il dovere di dare il nostro contributo di solidarietà e mettere a disposizione le nostre competenze per aiutare, in questo momento, la popolazione italiana – afferma Kostas Moschochoritis, Segretario Generale INTERSOS”.

”Fin dal primo sopraluogo d’intesa con la Protezione Civile e le autorità, che stanno provvedendo all’assistenza primaria, ci siamo attivati per garantire alle persone colpite un supporto psicologico e sociale fondamentale per affrontare il trauma delle perdite e della devastazione che il terremoto ha portato nelle loro vite”.

A poche ore dalla scossa più violenta un team Intersos si è diretto nelle aree colpite per contribuire al lavoro di assistenza alla popolazione. Il team Intersos, in collaborazione con l’Associazione Psy+, ha allestito da subito un punto di ascolto e supporto psicologico nel campo di Accumoli che accoglie la popolazione sfollata e a partire da questa settimana un secondo punto nel campo di Scai.