Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto. Anche il taekwondo scende in campo per Amatrice

ROMA – Anche il taekwondo scende in campo per aiutare le popolazioni coinvolte nel terremoto di Amatrice, insieme con altre iniziative di solidarietà. La Federazione Mondiale promuove con l’arrivo in Italia del suo presidente Chungwon Choue il progetto di una fondazione umanitaria, la Taekwondo Humanity Foundation.

Una formazione di maestri cinture nere, una sorta di “Dream Team”, si sposterà in varie localita’ per eventi dimostrativi in parallelo al progetto che farà tappa in Italia in occasione della conferenza mondiale su sport e fede.

La squadra dimostrativa di taekwondo – informa la Federazione italiana – aprirà la conferenza voluta da Papa Francesco dal 5 al 7 ottobre. Alla presenza del Santo Padre ci saranno anche il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e il presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach.

Il tour si recherà poi il 7 ottobre il Centro Profughi della Croce Rossa a Monte Mario. L’11 ottobre trasferta ad Amatrice per una giornata speciale in cui oltre a esibizioni e lezioni ai più giovani, Angelo Cito, presidente della Federazione Italiana, consegnerà una donazione al sindaco della città colpita dal sisma del 24 agosto scorso.