Blitz quotidiano
powered by aruba

Colpo milionario a caveau Intesa Sanpaolo Torino, 18 misure cautelari

TORINO – Sono diciotto le misure di custodia cautelare eseguite nell’ambito dell’operazione ‘campo minato’ della Questura di Torino per il colpo milionario al caveu della filiale torinese di Intesa Sanpaolo avvenuto lo scorso aprile.

In carcere sono finite tredici persone, mentre altre quattro – i basisti della banda, che lavoravano come guardie giurate – sono ai domiciliari. Disposto anche un obbligo di firma.

La ‘mente’ del gruppo criminale era il torinese Giovanni La Montagna, arrestato un anno fa dai carabinieri del Comando provinciale di Torino. L’uomo, un lungo curriculum da professionista del , era soprannominato ‘mago delle chiavi’ perché in grado di fare dei duplicati da una semplice foto inviata su Whatsapp.

I componenti della banda sono stati identificati grazie ad una pervasiva attività di indagine, fatta tra l’altro di intercettazioni telefoniche e pedinamenti. Proprio durante questi accertamenti è emerso che la banda voleva colpire anche il caveau della Btv Battistolli. Il blitz degli agenti ha impedito che la rapina venisse messa a segno. Uno dei componenti della banda è ancora ricercato.