Cronaca Italia

Zhang Yao, niente carcere per i due rom accusati di aver derubato la ragazza cinese

Zhang Yao

ROMA – Non andranno in carcere i due 20enni rom accusati di aver derubato Zhang Yao, la studentessa cinese di soli 19 anni travolta da un treno nel tentativo di recuperare la refurtiva. Si è concluso, infatti, con un patteggiamento il procedimento a carico di Seferovic Sherif e di Gianfranco Ramovic.

Il primo, Seferovic Sherif, ha patteggiato per due anni di reclusione e torna libero dopo un periodo di detenzione domiciliare. Ramovic invece ha patteggiato un anno e mezzo di reclusione ma resta ai domiciliari. Oggi in udienza i genitori di Yao Zhang, assistiti dall’avvocato Yang Adigen, non erano presenti perchè da poco ritornati in Cina.

To Top