Cronaca Italia

A nozze fissate scopre che il fidanzato è già sposato. E gli spara

A nozze fissate scopre che il fidanzato è già sposato. E gli spara

ROMA – Sul punto di sposarsi, con la data di nozze fissata e l’abito da sposa comprato, scopre che il suo fidanzato è già sposato. Così, in preda alla rabbia, gli spara, ferendolo. Con questa accusa Alessandra Riglietti, imprenditrice romana, titolare dell’Horse Club Pignatelli, è stata condannata, con rito abbreviato, a quattro anni e otto mesi con l’accusa di tentato omicidio.

I fatti risalgono allo scorso maggio. A quell’epoca, racconta Adelaide Pierucci sul Messaggero, Riglietti scoprì che il fidanzato Annibale Locatelli, sovrintendente del Reparto Mobile, non solo non aveva mai divorziato dalla ex moglie, ma aveva anche diverse “fidanzate a cui giurava fedeltà”.

Così ha preso una pistola e ha provato a vendicarsi. “O stai con me o con nessuno”, avrebbe detto al suo amato, scrive il Messaggero. “Mi hai rovinato la vita, ti meriti il peggio”.

Alla polizia la coppia ha poi raccontato che il colpo era partito accidentalmente dopo che la pistola di lei, regolarmente detenuta, si era inceppata. Ma un’altra fidanzata dell’agente e alcuni testimoni hanno rivelato la verità. Così entrambi i promessi sposi sono stati arrestati: Riglietti per tentato omicidio, Locatelli per violazione della legge sulle armi. Spiega il Messaggero:

In caserma custodiva una pistola con matricola abrasa, relativo munizionamento abusivo, e sei penne pistola, oltre centomila euro in banconote (non risultati sospetti però). La donna, invece è stata spedita in carcere, nel periodo previsto per la luna di miele, su iniziativa del pm Margherita Pinto.

To Top