Cronaca Italia

A1 Variante di valico: da Bologna a Firenze, nuovo percorso

A1 Variante di valico: da Bologna a Firenze, nuovo percorso

A1 Variante di valico: da Bologna a Firenze, nuovo percorso

BOLOGNA – Dopo 11 interminabili anni di lavori, è finalmente terminata la Variante di valico sull’A1. Nel tratto tra Bologna e Firenze quindi ci sarà un nuovo percorso sia a salire che a scendere. Da oggi in poi se dovete prendere (e sicuramente vi capiterà) l’autostrada più trafficata d’Italia, quello che prima era un percorso fatto di curvoni tra gli Appenini e cantieri continui con corsie ridotte anche a una, ora è una strada molto più larga e con più gallerie e viadotti, per permettere un traffico più scorrevole.

Nel dettaglio il tratto è quello compreso tra Barberino di Mugello e Sasso Marconi con lunghezza complessiva di 65,8 km. L’attuale autostrada A1 sarà adeguata con la costruzione della terza corsia di marcia per 25,5 km (più i 4,1 km del lotto 0), mentre il valico è il nuovo tracciato autostradale di 37 km da affiancare all’attuale A1.

La variante è costituita da due tratte di riferimento: Sasso Marconi-La Quercia e La Quercia-Aglio-Barberino. La prima tratta e la tratta Aglio-Barberino prevedono l’ampliamento e l’ammodernamento dell’attuale A1 mentre la tratta La Quercia-Aglio prevede la costruzione di una nuova e parallela autostrada all’attuale A1. Ecco quindi come cambia e cosa differenzia la variante dal vecchio tratto:

– Ammodernamento A1. Sasso Marconi-La Quercia: lunga 19,4 km e aperta al traffico nel luglio 2006 dopo 4 anni di lavori. Consiste nell’ampliamento a 3 corsie di marcia delle vecchie carreggiate esistenti, con alcune modifiche in variante del tracciato precedente, e nella realizzazione della nuova galleria di La Quercia a 3 corsie. La realizzazione ha comportato il totale rifacimento e spostamento dello svincolo diSasso Marconi.

Nel tratto Aglio-Barberino le due carreggiate della originaria autostrada sono dedicate solo al traffico diretto a nord, annoverando così due carreggiate, entrambe da 2 corsie di marcia più quelle d’emergenza, mentre per il traffico diretto a sud è stata costruita una nuova carreggiata a tre corsie di marcia più corsia di emergenza. L’intervento ha comportato anche il completo rifacimento dello svincolo di Barberino del Mugello; questa tratta è stata aperta al traffico nel dicembre 2015. In corso d’opera, è stato aggiunto un ulteriore lotto: il cosiddetto lotto 0, lungo 4,1 km, da Casalecchio a Sasso Marconi. Il tratto è stato aperto al traffico verso la fine del 2009 ed è consistito nell’ampliamento a 3 corsie più quella di emergenza e nell’allestimento di barriere fonoassorbenti.

Nuova autostrada: nel tratto La Quercia-Aglio la variante sarà composta di 2 corsie più quella di emergenza per senso di marcia e sarà lunga circa 37 km, quasi totalmente realizzati in galleria. È prevista la costruzione di due nuovi svincoli: Badia Nuova e Poggiolino. L’opera simbolo della variante è sicuramente la Galleria di Base, lunga 8590 m, che consente di valicare l’Appennino a una quota di 490 m, inferiore rispetto agli oltre 700 m dell’autostrada in esercizio. In questo tratto, il vecchio tracciato non sarà dismesso e pertanto gli automobilisti potranno scegliere se percorrere la vecchia tratta autostradaleoppure la nuova. Sarà costruito un interscambio tra il vecchio e il nuovo tracciato nei pressi dello svincolo di Badia Nuova.

To Top