Blitz quotidiano
powered by aruba

Acerra, si lancia con auto contro caserma dei carabinieri

ACERRA (NAPOLI) – Si lancia con l’auto contro la caserma dei carabinieri, per tentare di fermare il fratello che voleva denunciare il padre per le bastonate subite. E viene arrestato.

E’ accaduto ad Acerra, in provincia di Napoli. Il giovane, un uomo di 32 anni del posto, è stato fermato dai carabinieri della stazione che si trova proprio davanti alla caserma che lui ha danneggiato, scagliandosi con la propria vettura contro la porta carraia.

Voleva fermare il fratello di 34 anni che stava andando dai carabinieri per denunciare il padre, già finito in carcere per maltrattamenti in famiglia e detenzione illegale di arma da sparo.

Poco prima, spiega il Messaggero, lo stesso padre dei due fratelli, ubriaco e drogato, aveva picchiato i suoi tre figli maschi, di 19, 32 e 34 anni, con un bastone. Così il maggiore aveva deciso di andare dai carabinieri per sporgere denuncia. Ma il fratello ha cercato di fermarlo, tagliandogli la strada proprio davanti alla caserma, e finendo con la vettura contro il portone. Il giovane è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, così come il padre, che aveva in casa un fucile non regolarmente dichiarato.


PER SAPERNE DI PIU'