Cronaca Italia

Acqua Roma, il decalogo del Comune: doccia non bagno, sciacquoni differenziati…

Acqua Roma, il decalogo del Comune: doccia non bagno, sciacquoni differenziati...

Acqua Roma, il decalogo del Comune: doccia non bagno, sciacquoni differenziati…

ROMA – Acqua Roma, il decalogo del Comune: doccia non bagno, sciacquoni differenziati… “Per affrontare l’emergenza idrica, Roma sta già facendo la sua parte, investendo, dopo decenni, sulla manutenzione delle reti. Ma l’uso razionale dell’acqua è il problema che dobbiamo porci per il futuro. C’è acqua nascosta in ogni atto di consumo. Ad esempio, per produrre un bistecca servono 4mila litri d’acqua e riciclare carta ed altri materiali fa risparmiare acqua nei processi industriali. Infine, anche nelle case si può usare meglio l’acqua con pochi piccoli accorgimenti”. Così su Fb l’assessore all’Ambiente di Roma Pinuccia Montanaro. Vediamo allora il vademecum del Comune, un decalogo per evitare sprechi e allontanare lo spettro del razionamento.

Controlla i rubinetti. “Un rubinetto che perde può sprecare dai 4 a 5 mila litri di acqua all’anno”.

Le nuove tecnologie. L’invito è a dotarsi di “rubinetti con il dispositivo per il risparmio idrico”. Vanno da pochi euro secondo scorrendo le offerte in rete, ai 250 euro di quelli più sofisticati.

Fai la doccia anziché il bagno. “Si può risparmiare sino a 120 litri per doccia”.

Non far scorrere acqua per lavarti i denti o raderti.

Usa sciacquoni del water a scarico differenziato.

Lavatrice e lavastoviglie, usa il “ciclo economico”.

Annaffia la sera, quando il sole è calato.

Usa sistemi di irrigazione a micropioggia programmabili.

Innaffia con l’acqua già usata per lavare frutta e verdura. Ricicla.

Segnala subito perdite o guasti al numero verde 800 130335.

To Top