Cronaca Italia

Adele De Vincenzi, l’ultima notte: 5 ore di sballo, poi la morte. Fatale mix di droga e alcol

Adele De Vincenzi, l'ultima notte: 5 ore di sballo, poi la morte. Fatale mix di droga e alcol

Adele De Vincenzi, l’ultima notte: 5 ore di sballo, poi la morte. Fatale mix di droga e alcol

GENOVA – Il cristallo di ecstasy che Adele ha sciolto e ingerito nella casa dell’amico ha impiegato meno di cinque ore per ucciderla. I poliziotti su mandato del pm Michele Stagno hanno ricostruito l’ultima notte di Adele. Una serata cominciata a Sestri Levante alle 17 davanti ad un hotel e finita tragicamente a Genova dopo un festino tra ecstasy, alcol e probabilmente anche qualche altro tipo di droga. Prima il viaggio in Valle Scrivia per acquistare la droga, quattro grammi di cristalli di Mdma. Trecento euro in tutto. A consegnarglieli uno studente di 17 anni della zona che – è stato accertato in queste ore dai detective diretti dal primo dirigente Marco Calì – non era direttamente lo spacciatore . “Piuttosto un intermediario”, precisano.

Il vero pusher, secondo quanto riscontrato, i poliziotti lo hanno rintracciato domenica mattina all’alba quando hanno fatto irruzione nella sua abitazione. Nei guai è finito uno studente di vent’anni originario dell’Ecuador. È accusato della cessione della droga ma anche e soprattutto di aver provocato la morte della ragazzina.

Come riporta La Stampa:

Il sospetto degli investigatori è che ad uccidere la giovanissima sia stato un mix micidiale di alcol e droga. Nell’abitazione dove Adele e gli amici sono rimasti per più di cinque ore infatti sono state trovati anche cinque vasetti che contenevano funghetti allucinogeni. Stupefacente che il diciannovenne aveva acquistato su internet e che custodiva all’interno di una dispensa vicino alla sua camera da letto. Adele e i suoi amici hanno assunto anche questa potente droga oltre all’ecstasy? Gli inquirenti lo sospettano fortemente.

To Top