Blitz quotidiano
powered by aruba

Adriano Celentano: “Su nozze gay ha ragione la Santanché”

ROMA – “Sulle nozze gay ha ragione la Santanché“. L’improbabile assist alla pitonessa arriva da Adriano Celentano che sul suo blog, interviene nel dibattito di questi giorni sul cosiddetto ddl Cirinnà, quello che si propone di introdurre le Unioni Civili nel nostro ordinamento.

“Giusti i diritti civili anche nelle unioni omosessuali – scrive Celentano sul suo blog – ma il matrimonio è solo tra uomo e donna altrimenti si chiamerebbe patrimonio”.

Non solo, il Molleggiato poi si spende in un elogio smisurato della deputata di Forza Italia:

“Oggi in televisione su La7 – annota Celentano – c’è stata la Santanchè di cui ho sempre apprezzato il modo chiaro e soprattutto coraggioso di esprimere le sue opinioni. E come al solito, è quasi sempre dalla parte giusta. Oggi a Tagadà lo è stata ancora di più. Brava Daniela!!!“.

Ecco cosa ha detto in trasmissione la Santanché:

“Sono d’accordo su tutti i diritti individuali ma credo che la legge Cirinnà abbia ampi profili di incostituzionalità: non ci possono essere paragoni con il matrimonio, che è l’unione tra un uomo e una donna”.

Inoltre il ddl “fa confusione sulle adozioni, perché si tratta dell’adozione del figliastro. Questo, lo dico da donna, mi indigna profondamente e mi fa male, perché apre la porta all’utero in affitto. Non vorrei che nessuna donna al mondo fosse un contenitore, un bancomat da figli”.