Blitz quotidiano
powered by aruba

“Agenzia Entrate fa estorsioni”: ex dirigente a Striscia

ROMA – A Striscia la notizia la testimonianza di Luciano Dissegna che, per 30 anni, è stato dirigente e funzionario dell’Agenzia delle Entrate. Dissegna si è detto “sbalordito” per i servizi mandati in onda da Striscia nelle scorse settimane: “Finalmente un organo di informazione che dice la verità”, ha dichiarato all’inviato Riccardo Trombetta.

“I dirigenti hanno sempre fatto carriera in base al cosiddetto obiettivo monetario”, racconta l’uomo (QUI IL SERVIZIO), “più soldi si incassano più il dirigente fa carriera e anche soldi. Credo che, a fine anno, i dirigenti più grossi portino a casa anche 70-80mila euro in più”.

I cittadini più colpiti dagli accertamenti, ha spiegato l’ex dirigente, sono i piccoli imprenditori: “Arriva un avviso d’accertamento da 100mila euro e, davanti alla proposta di pagarne metà, ci si trova costretti a pagare. Questa costrizione io la trovo inaccettabile. Questa è, dal mio punto di vista e in buona fede, la più grande estorsione di tutti i tempi. È una situazione di potere provocata da accertamenti presuntivi e discrezionali: dietro la discrezionalità c’è la corruzione. Sono andato via perché non potevo accettare questa situazione e anche perché rischiavo molto grosso. Mettersi contro l’amministrazione è pericoloso”.


PER SAPERNE DI PIU'