Blitz quotidiano
powered by aruba

Al luogotenente Giovanni Sappada il premio Panathlon

TARVISIO – Premio al luogotenente dei carabinieri Giovanni Sappada: il militare, in servizio da 44 anni, è stato insignito del Panathlon club Alto Friuli 2016. 

Con questo riconoscimento, spiega il quotidiano Il Messaggero Veneto, il Panathlon ha voluto “sottolineare l’apprezzamento per l’impegno e la preziosa collaborazione offerta alla collettività anche nell’ambito delle manifestazioni sportive ospitate nel comprensorio”, come ricordato dal presidente Armando Cojaniz.

Molte le congratulazioni e gli attestati di stima arrivati al luogotenente Sappada, molto noto nella comunità friulana. Scrive il Messaggero Veneto:

Il sindaco Renato Carlantoni ha aggiunto il suo grazie e quello della comunità al “maresciallo” Gianni Sappada, da 44 anni in servizio nell’Arma e dal 1976 a disposizione delle comunità della valle (attualmente è comandante della stazione e vice comandante della compagnia di Tarvisio), rimarcando oltre all’impegno professionale, la discreta e rassicurante presenza e la sua sensibilità nel mantenere un continuo rapporto costruttivo con la popolazione.

Espressioni di gratitudine sono state rivolte al festeggiato, presente con la moglie e il figlio, anche dal comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Marco Zearo, che era accompagnato dal comandante della compagnia Massimo Soggiu e dal governatore del Panathlon Mario Ulian.

IL PANATHLON – Il Panathlon è un’associazione culturale in campo sportivo, fondata a Venezia il 12 giugno 1951 dal colonnello Mario Viali e altri 24 fondatori, fra i quali il conte Ludovico Foscari. L’associazione, cresciuta dapprima in Italia, è divenuta internazionale a partire dal 14 maggio 1960, col nome di Panathlon International. Quest’ultima è riconosciuta dal CIO (il Comitato olimpico internazionale) fin dal 1982 ed è associata a SportAccord, International Council of Sport Science and Physical Education (ICSSPE) e Comitato Internazionale per il Fair Play (CIFP).


PER SAPERNE DI PIU'