Blitz quotidiano
powered by aruba

Albano Crocco esce per cercare funghi: trovato morto, decapitato

GENOVA – Va a cercare funghi e viene ucciso e decapitato. Potrebbe essere questa la fine fatta da Albano Crocco, pensionato di 68 anni di Lumarzo, in provincia di Genova. Dopo una prima ipotesi, alquanto bizzarra, di un incidente, infatti, gli investigatori di Chiavari hanno ipotizzato che l’uomo sia morto per omicidio. 

Crocco era uscito la mattina di martedì 11 ottobre per andare a cercare funghi nei boschi della Valfontanabuona. Poche ore dopo la figlia, non vedendolo tornare, aveva dato l’allarme.

Il pensionato è stato trovato nella prima serata, morto, con la testa staccata dal corpo. In un primo momento i carabinieri avevano pensato che l’uomo fosse stato decapitato nella rovinosa caduta da un terrapieno di 50 metri. Ma dal sopralluogo eseguito dal medico legale Bartolomeo Strizoli è emerso che il pensionato, prima di morire, è stato colpito da alcuni pallini sparati, presumibilmente, con un fucile da caccia. La mutilazione sarebbe invece avvenuta dopo il ferimento, forse con un coltello o con un’altra arma da taglio. Inoltre, secondo quanto riferiscono alcuni quotidiani online, la testa dell’uomo non sarebbe ancora stata ritrovata.

Su questo nuovo inquietante scenario sta indagando il sostituto procuratore di Genova Silvio Franz.