Blitz quotidiano
powered by aruba

Albareto, Antonio Minichiello trovato morto: ustioni sospette sul corpo

MODENA – Il corpo privo di vita di Antonio Minichiello, 68 anni, è stato trovato a bordo della sua auto ad Albareto, in provincia di Modena. L’uomo presentava dei segni di ustione sul corpo e a trovarlo è stato un passante, che aveva sentito un forte odore di bruciato che l’ha attirato proprio nel parcheggio dove si trovava l’auto.

Antonio Minichiello aveva 68 anni ed era residente a Soliera. Il quotidiano La Gazzetta di Modena scrive che non solo l’uomo presentava ustioni sul corpo, ma era anche cosparso di benzina e poco lontano dal cadavere è stata ritrovata anche una tanica. Al momento non è chiaro se si sia trattato di un omicidio, poiché gli inquirenti hanno ipotizzato anche che Minichiello possa aver deciso di togliersi la vita:

“Il cadavere dell’uomo è stato trovato seduto al posto di guida e nelle sue mani è stato trovato un accendino. I suoi abiti erano in parte bruciati dalla cintola in su, mentre sulle gambe è stata trovata una coperta forse imbevuta di liquido infiammabile. La presenza di ustioni nella parte superiore del corpo non ha permesso sinora di riscontrare eventuali segni di violenza sul corpo. Il decesso, dai primi riscontri, potrebbe essere stato causato da intossicazione all’interno di un abitacolo che è stato trovato chiuso”.


PER SAPERNE DI PIU'