Cronaca Italia

Alberto Stasi, il servizio di Porta a porta: “Acquistò scarpe numero 42 a Spotorno”

Alberto Stasi, il servizio di Porta a porta: "Acquistò scarpe numero 42 a Spotorno"

Alberto Stasi, il servizio di Porta a porta: “Acquistò scarpe numero 42 a Spotorno”

PAVIA – Alberto Stasi aveva più volte acquistato scarpe – anche della stessa taglia e della stessa marca di quelle usate dall’assassino di Chiara Poggi – da una commerciante di Spotorno, in provincia di Savona, la cittadina dove la sua famiglia ha una casa di villeggiatura. Una notizia che conferma, come commenta l’avvocato Tizzoni, la colpevolezza di Alberto Stasi.

Alberto Stasi comprò scarpe anche tre mesi prima dell’omicidio di Chiara Poggi, nel maggio del 2007. Alberto Stasi è stato condannato in via definitiva a 16 anni di carcere per l’omicidio di Chiara Poggi. Solo ieri, mercoledì 26 gennaio, la Corte d’Appello di Brescia ha negato la revisione del processo.

Erano calzature taglia 42, quelle comprate da Stasi, di marca Geox o Frau, che non figurano tra quelle consegnate ai carabinieri dal giovane. Un paio di Frau 42 modello estivo, come è stato accertato nel processo, erano proprio quelle indossate dall’assassino, che hanno lasciato le impronte sul pavimento insanguinato con la loro suola a pallini.

La notizia è stata riportata in un servizio andato in onda nell’ultima puntata di Porta a porta. “Questa inchiesta giornalistica – commenta l’avvocato di parte civile Gian Luigi Tizzoni – è di grande importanza perché conferma e rinforza quanto già riconosciuto dalla Cassazione, quando ha condannato in via definitiva Stasi. Cioè che l’assassino era un uomo che calzava scarpe numero 42 e che Alberto possedeva e indossava scarpe della marca dell’aggressore nonché di taglia 42. Non è quindi corretto fare ipotesi alternative senza tenere in debito conto questi dati”.

 

To Top