Cronaca Italia

Aldo Biscardi è morto, aveva 86 anni. Inventò il “Processo del lunedì”

aldo-biscardi-morto

Aldo Biscardi è morto, aveva 86 anni

ROMA – Aldo Biscardi è morto. Il giornalista e conduttore televisivo, noto per l’ideazione e la conduzione del programma “Il processo del Lunedì”, è morto nella mattinata di domenica 8 ottobre a Roma.

Nato a Larino (Campobasso), Biscardi avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese.

Biscardi era ricoverato da qualche settimana al Policlinico Gemelli, assistito dai figli, Antonella e Maurizio. Da tempo aveva lasciato il video, dove aveva debuttato nel 1979, alla Rai.

Aldo Biscardi è entrato in Rai in quell’anno come caporedattore. Vi rimane fino al 1983, raggiungendo la carica di vicedirettore del TG3. Nel 1980 lancia, su Rai 3, Il Processo del Lunedì, trasmissione di dibattiti sul mondo del calcio, soprattutto sul campionato di Serie A.

Dopo qualche anno, grandi successi e molte polemiche, il giornalista nel 1993 lasciò la Rai per passare a Tele+.

Nel 1996 trasferisce Il processo di Biscardi su Telemontecarlo, che nel 2001 si trasforma in LA7. Tra la fine degli anni novanta e l’inizio del nuovo secolo al Processo, trasmesso su reti nazionali, affianca il giorno seguente il Derby del martedì, in onda sull’emittente locale genovese Telenord.

Nel 2005, con la nascita del digitale terrestre di LA7, Biscardi diventa direttore della testata giornalistica sportiva di LA7 e direttore del canale sportivo La7 Sport, nato il 27 agosto 2005 e poi chiuso il 1º aprile 2007. Nel maggio 2006 lascia LA7 a seguito del suo coinvolgimento nello scandalo successivamente denominato Calciopoli. Dal 2006 il suo programma è andato in onda su 7 Gold per poi passare dal 2013 su T9 ed in seguito su un circuito di altre tv locali, e dal 2015 su Sport 1.

IN AGGIORNAMENTO

To Top