Cronaca Italia

Alessandria, donna trovata morta in casa tra vetri e sangue

Alessandria, donna trovata morta in casa tra vetri e sangue

Alessandria, donna trovata morta in casa tra vetri e sangue (foto d’archivio Ansa)

ALESSANDRIA – Il cadavere di una donna italiana di 43 anni è stato trovato la sera di sabato 10 giugno nella sua abitazione, ad Alessandria in via della Cappelletta. A dare l’allarme il fratello dell’ex compagno, che non riuscendo a mettersi in contatto è andato a cercarla nell’appartamento in cui viveva, in un quartiere residenziale della città piemontese.

I carabinieri, intervenuti sul posto con 118 e vigili del fuoco, non escludono nessuna ipotesi, anche se al momento la più probabile sembra essere quella dell’incidente: il corpo, ad un primo esame, presenta numerose ferite da taglio e, tutt’intorno, sono presenti numerosi vetri. La donna, che aveva alcuni problemi psichici, era solita urlare in casa e rompere oggetti. I vicini di casa hanno raccontato agli investigatori dell’Arma che questa mattina, dopo averla vista rientrare in casa, hanno sentito dei forti rumori, a cui però non hanno fatto caso proprio per i suoi trascorsi.

La morte potrebbe dunque risalire alla mattina di sabato, anche se l’allarme al 112 è giunto soltanto in tarda serata. Sul posto è presente anche il medico legale per gli accertamenti del caso.

San raffaele

Aggiunge Silvana Mossano su La Stampa:

L’alloggio era abitato dalla donna che, secondo le prime informazioni, avrebbe avuto, fino a qualche tempo fa, una relazione sentimentale con il fratello del proprietario. L’ex fidanzato, attualmente, non si trova in città. Forse per lavoro, sarebbe fuori Piemonte, ma comunque in Italia. Potrebbe essere già stato interpellato, per avere informazioni circa i contatti più recenti con lei.

To Top