Cronaca Italia

Alessandro Riccetti morto a hotel Rigopiano. Sindaco Terni annuncia su Facebook

Alessandro Riccetti morto a hotel Rigopiano. Sindaco Terni annuncia su Facebook

Alessandro Riccetti morto a hotel Rigopiano. Sindaco Terni annuncia su Facebook

FARINDOLA – “Alessandro Riccetti è una delle vittime del disastro dell’hotel Rigopiano“: ad annunciarlo è il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo sul suo profilo Facebook. “La notizia che tutta Terni si aspettava non è arrivata. Tante ore di angoscia e speranza terminano nel peggiore dei modi” scrive ancora. Riccetti, 33 anni, lavorava come receptionist all’hotel Rigopiano, travolto da una slavina.

“Un durissimo colpo – afferma ancora Di Girolamo – per una famiglia già provata, un grande dolore per tutta la comunità ternana che perde un ragazzo perbene, un lavoratore, un giovane proiettato nel futuro”. Riferendosi a Riccetti, Di Girolamo ha sottolineato come la sua sia stata “una esistenza breve ma ricca di significato”. “Una vita, che nel suo valore e nei suoi valori – ha aggiunto -, rimane tutta. L’amore per la famiglia, l’essere laborioso, l’attaccamento a Terni: grazie Alessandro per il testimone che hai lasciato alla nostra comunità”.

“Tutta l’Umbria ha seguito con apprensione, vicinanza e speranza le difficilissime operazioni dei soccorritori all’hotel Rigopiano. Tutti noi ci siamo abbracciati idealmente alla mamma ed ai fratelli di Alessandro Riccetti. La notizia del ritrovamento del suo corpo ci addolora profondamente”: è quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. “In questo momento di immenso dolore – sottolinea – voglio esprimere la vicinanza, la solidarietà e l’affetto alla sua famiglia, non solo da parte dell’istituzione regionale, ma di tutta la comunità umbra”.

“Abbraccio personalmente la mamma, signora Antonella, i fratelli e tutta la famiglia di Alessandro, un bravo e dinamico ragazzo della nostra terra. Un giovane di Terni legato profondamente alla sua città ed alla sua famiglia. Un ragazzo con tanta voglia di fare, di viaggiare, con competenze e conoscenze delle lingue straniere. “Esprimo, dunque, il più profondo cordoglio della Regione Umbria, delle sue istituzioni – conclude Marini – alla famiglia Riccetti ed alla comunità di Terni, di cui Alessandro era parte”.

To Top