Cronaca Italia

Alessia Cinquegrana, poche ore prima delle nozze scritte contro i trans sul municipio di Aversa

Alessia Cinquegrana, poche ore dopo le nozze scritte contro i trans sul municipio di Aversa

Alessia Cinquegrana, poche ore dopo le nozze scritte contro i trans sul municipio di Aversa

AVERSA – A poche ore dalla celebrazione del matrimonio tra Alessia Cinquegrana e il compagno nel Comune di Aversa vicino alle mura del municipio sono apparse delle scritte contro i trans la mattina del 27 aprile.  Una scritta omofoba apparsa proprio nel giorno delle nozze con Michele Picone, che è con lei ormai da 11 anni. La scritta è stata prontamente cancellata dagli operai del comune vicino Caserta e il sindaco Enrico de Cristofaro ha condannato il gesto: “Aversa è una città aperta, libera da pregiudizi. Aversa non si riconosce in questa scritta”.

 Alessia, che in passato ha partecipato a diversi concorsi di bellezza, sulla carta di identità è già diventata una donna, pur senza essersi sottoposta all’operazione chirurgica di cambio di sesso. Una conquista storica per il movimento trans, che supera la legge 164 del 1982 sul cambio di sesso che prevede l’attribuzione della nuova identità di genere soltanto dopo l’operazione chirurgica di rettifica degli organi genitali. Una sentenza della Cassazione del 2015 ha invece affermato che questa può essere riconosciuta anche senza la trasformazione definitiva.

A dare l’annuncio delle nozze è stata l’Associazione Trans Napoli, che ha seguito Alessia dal punto di vista legale e psicologico:

“Ho scelto il mio migliore amico. Siamo cresciuti insieme da adolescenti. Alla cerimonia in Comune non indosserò l’abito bianco. Sono devota alla Madonna”.

To Top