Cronaca Italia

Alessio Arcieri condannato: hacker violò sistemi Nasa

Alessio Arcieri condannato: hacker violò sistemi Nasa

Alessio Arcieri condannato: hacker violò sistemi Nasa

CAGLIARI – Rischiava sino a otto anni di carcere, ma il giudice del Tribunale di Cagliari, Alessandro Castello, lo ha condannato ad un anno di reclusione con l’accusa di accesso abusivo a sistema informatico, assolvendolo dal reato più pesante di danneggiamento dello stesso sistema perché il fatto non sussiste. Alessio Arcieri, 26 anni di Bacu Abis (Carbonia Iglesias), era accusato di aver violato i sistemi della Nasa (National Aeronautics and Space Administration) e di essere entrato nel 2009 in possesso di codici e informazioni riservate dell’Agenzia spaziale americana.

Il giovane, all’epoca dei fatti studente ventenne, è stato processato a Cagliari dopo essere stato scoperto dagli investigatori della Polizia postale del capoluogo sardo, avvisati dei tentativi di intrusione dai tecnici militari della Nasa. Il caso era stato poi affidato agli investigatori italiani, che erano riusciti a risaliti al giovane hacker. Il pubblico ministero, durante la sua requisitoria, aveva chiesto la condanna a quattro anni di carcere mentre i difensori, Marcella Cabras e Gianfranco Annino, ne avevano chiesto l’assoluzione. Dopo una lunga camera di consiglio, il giudice Castello ha ritenuto che il giovane fosse colpevole dell’intrusione nel sistema Nasa ma non di averlo danneggiato, condannandolo così ad un anno.

To Top