Cronaca Italia

Alessio Atzori, il dj è morto per salvare una ragazza in mare a Porto Alabe

Alessio Atzori, il dj è morto per salvare una ragazza in mare a Porto Alabe

Alessio Atzori, il dj è morto per salvare una ragazza in mare a Porto Alabe

ORISTANO – Appartiene ad Alessio Atzori il corpo recuperato dalla Guardia costiera nello specchio di mare di Foghe, a Porto Alabe. Il cadavere del dj cagliaritano di 42 anni scomparso in mare nella serata di sabato scorso in Sardegna dopo essersi tuffato in acqua per salvare un’amica che si trovava in difficoltà era stato avvistato nelle scorse ore da un bagnante vicino agli scogli, nello stesso punto dove il 15 luglio scorso è avvenuta la tragedia.

Come riporta Sardinia Post, sul posto sono arrivati via mare e via terra gli uomini della Guardia costiera di Bosa e i carabinieri della locale compagnia per il recupero dei resti e la successiva identificazione. Il corpo è stato trasferito nella camera mortuaria del cimitero di Tresnuraghes.

Di Atzori si erano perse le tracce nei momenti immediatamente successivi al fatto e, nonostante le ricerche coordinate dalla capitaneria di porto, purtroppo il suo corpo non era stato trovato. Il 42enne era stato definito disperso anche se le probabilità di trovarlo in vita erano nulle e si dava per scontato fosse annegato in mare.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Alessio Atzori si era tuffato in mare durante una festa all’aperto, allestita tra alcuni camperisti in un terreno privato, dopo aver visto un’amica scaraventata in acqua a causa di un’onda anomala. Mentre la ragazza riusciva  a salvarsi aggrappandosi a uno scoglio, però, lui non è riuscito a riemergere ed è stato trascinato al largo dalla forza del mare.

To Top