Blitz quotidiano
powered by aruba

Alex Vettorato morto dopo incidente a Cles: donati gli organi

TRENTO – Alex Vettorato non ce l’ha fatta. Il giovane proprietario di un locale, rimasto coinvolto in un incidente stradale giovedì 15 settembre a Cles, è morto e i suoi organi sono stati donati il 18 settembre. Il giovane, 27 anni, stava rientrando a casa dopo aver chiuso il bar Sport che gestiva da qualche mese a Cles, vicino Trento, quando si è finito fuori strada e si è ribaltato con la sua auto, venendo sbalzato fuori dal veicolo.

Il quotidiano Il Trentino scrive che il giovane ha perso il controllo della sua auto e tra le ipotesi avanzate dai carabinieri, che hanno ricostruito la dinamica dell’incidente avvenuto giovedì 15, Vettorato potrebbe aver avuto un colpo di sonno o essere stato distratto dal cellulare. La sua auto è così uscita di strada e si è impennata contro una recinzione, mentre il ragazzo è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e ha battuto violentemente la testa contro l’asfalto. Nonostante i soccorsi tempestivi e il ricovero in rianimazione all’ospedale Santa Chiara di Trento, per il barista di Cles non c’è stato nulla da fare:

“Vettorato, 27 anni, aveva appena abbassato le saracinesche del bar Sport che gestisce da qualche mese e in via Trento il suo fuoristrada è finito contro la recinzione lungo strada e si è ribaltato. L’impatto è stato così violento che Vettorato è stato sbalzato fuori dalla sua macchina riportando numerose e gravi lesioni. Originario di Padova, ma residente in Val di Non dal 2010, Alex Vettorato era in rianimazione all’ospedale Santa Chiara di Trento. Per sua espressa volontà, sono stati donati gli organi”.


PER SAPERNE DI PIU'