Cronaca Italia

Alitalia, un pilota su 5 si offre alla concorrenza. Il video: “I nostri sacrifici”

Alitalia, un pilota su 5 si offre alla concorrenza. Il video: "I nostri sacrifici"

ROMA – Alitalia, un pilota su 5 si offre alla concorrenza. Il video: “I nostri sacrifici”. Il futuro si prospetta gramo per i 1500 piloti dell’Alitalia, minacciati da nuovi tagli retributivi su stipendi già sotto la media delle altre compagnie. I sindacati di piloti hostess hanno interrotto qualsiasi trattativa. I piloti hanno commissionato anche un video per raccontare sacrifici e professionalità e magari demolire più di un luogo comune. Il video è diventato subito virale (clicca qui per vederlo).

La notizia più allarmante, per la compagnia vista la reputazione di cui ancora gode nel mondo la scuola italiana, l’ha fornita Repubblica: almeno 350 piloti, circa un 20%, sta cercando di ricollocarsi altrove. Per le hostess, invece, richiesta della compagnia irricevibile: dovrebbero pulire le toilette alla fine del viaggio, surrogando il servizio degli inservienti.

In ogni caso oggi circa il 20% di loro sta raccogliendo dati e inviando i curricula in giro per il mondo: un dato non ufficiale ma che trapela nei briefing che si tengono tra colleghi. Che parlano di 200 richieste inviate a Cargolux Italia, colosso mondiale che si occupa di trasporto merci con base anche a Milano Malpensa. Altre lettere sarebbero state spedite a Norwegian il cui amministratore delegato nei giorni scorsi ha fatto una “capatina” a Roma proprio per tastare il polso dei piloti italiani, cercando di convincerne il più possibile a passare sotto la livrea bianca, rossa e blu. Ce ne sarebbero circa un centinaio disposti a cambiare divisa subito, visto che la base principale, secondo quanto comunicato nel corso degli incontri, resterebbe nella gran parte di casi proprio nel nostro Paese. Altri 50 piloti, in ordine sparso, sono decisi al cambio di compagnia e puntano all’Asia e alla Cina. (Lucio Cillis, La Repubblica)

 

To Top