Blitz quotidiano
powered by aruba

Allarme squalo a Mondragone: visto vicino a riva, stop bagni

MONDRAGONE – Allarme squali sulle coste italiane. Succede a Mondragone, in provincia di Caserta, dove nel primo pomeriggio di oggi 19 luglio è stato disposto un immediato stop alla balneazione dovuto ad un presunto avvistamento di uno squalo non lontano dalla riva.

Racconta Il Mattino:

Momenti di panico sulle spiagge di Mondragone per il presunto avvistamento di uno squalo. L’allarme è scattato poco fa (tarda mattinata di martedì 19 luglio, ndr), alcuni minuti dopo le dodici e trenta. Alcune persone hanno cominciato ad urlare di aver visto uno squalo nel tratto di mare antistante il litorale centrale di Mondragone, tra il lido Patrizia e la Fiumarella. E’ stata subito contattato il numero delle emergenze della guardia costiera. I bagnini volontari della Società Nazionale di Salvamento e quelli dei lidi hanno fatto immediatamente uscire tutti dall’acqua, mentre tanta gente si affollava sulla riva in preda al terrore e ad una sorta di psicosi collettiva.

Mentre i baywatcher cercavano di riportare la calma, sono iniziati i primi accertamenti in mare, con delle moto d’acqua e con un gommone a motore. Finora però nessun riscontro oggettivo alla segnalazione e dello squalo nessuna traccia. Più probabile si sia trattato dell’avvistamento di una verdesca o di un pesce di dimensioni più grandi del normale. Le verifiche sono comunque ancora in corso.