Cronaca Italia

Alpinisti Francesco Carta ed Enrico Faiani muoiono vicino al monte Brancastello, sul Gran Sasso

Alpinisti Francesco Carta ed Enrico Faiani muoiono vicino al monte Brancastello, sul Gran Sasso

Alpinisti Francesco Carta ed Enrico Faiani muoiono vicino al monte Brancastello, sul Gran Sasso

ISOLA DEL GRAN SASSO (TERAMO) – Due alpinisti di Teramo, Francesco Carta, 45 anni, residente a Cermignano, ed Enrico Faiani, artigiano di 60 anni di Castelli, sono morti a poco più di 2mila metri sulla via del Brancastello, nel vallone di San Pietro, sulla montagna teramana del gruppo del Gran Sasso.

I due facevano parte di un gruppo di cinque amici che di buon’ora hanno ‘attaccato’ la parete. Ognuno per suo conto, con picconi, ramponi e corde, senza essere legati l’uno all’altro.

San raffaele

La tragedia si è verificata quando il sole era caldo e alto ma la parete ancora ghiacciata. All’improvviso, una delle due vittime ha perso la presa alla roccia ed è scivolato travolgendo il compagno che era immediatamente sotto di lui. Entrambi sono volati radenti alla roccia. Il primo è finito su una terrazza a circa 3-400 più in basso, l’altro più giù di altri 100 metri. Salvi gli altri tre.

I corpi dei due alpinisti sono stati recuperati a 2.100-2.200 metri di altezza. Le due vittime sarebbero scivolate nel canalone San Pietro. Le operazioni di recupero sono state effettuate dalla stazione di Teramo del soccorso alpino.

To Top