Cronaca Italia

Ambasciatore Russia. ”Sanzioni danneggiano interscambio con Italia”

Sergey Razov

Sergey Razov

GENOVA  – “I danni che abbiamo avuto a causa delle sanzioni negli ultimi tre anni sono stati ingenti, l’ interscambio tra Italia e Russia negli ultimi tre anni è sceso dai 54 miliardi di dollari del 2013 ai soli 20 miliardi del 2016, una discesa drammatica a causa dell’export di idrocarburi, della svalutazione del rublo nel confronto del dollaro e dell’ euro e a causa delle sanzioni”.

Lo ha dichiarato l’ambasciatore della Federazione Russa in Italia Sergey Razov a Genova al convegno ”Italia-Russia: l’arte dell’innovazione” a cui partecipa il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Non siamo stati noi a introdurre le sanzioni, quindi non sta a noi chiedere il loro ritiro”.

”Noi stiamo aspettando che si faccia strada la ragione e le sanzioni vengano tolte, perchè le perdite ammontano a miliardi di euro, ciò che non è utile a nessuno. Ne soffre l’economia russa, voi non mi credereste se vi dicessi che il nostro sistema non ha conseguenze, noi risentiamo delle sanzioni anche se la nostra economia si è adattata dimostrando la nostra capacità di reagire. Nel 2017 il Pil russo dovrebbe aumentare dallo 0,5 all’1,5%, anche in funzione dell’aumento previsto dei prezzi degli idrocarburi e della diminuzione dell’inflazione”.

To Top